29 maggio 1971: scontri alle Porte Palatine

Il pomeriggio del 29 maggio del 1971, a Torino, una manifestazione animata da studenti, operai e solidali sfocia in cinque ore di duri scontri con le forze dell’ordine. Il corteo era stato indetto in solidarietà con gli operai FIAT, nei giorni in cui si stava chiudendo la vertenza sul contratto integrativo. Chiaramente i sindacati confederali non … Continua a leggere

Gigi Fallico è morto!

inoltriamo la dichiarazione dei coimputati di Fallico e il comunicato dell’assemblea contro il carcere e la repressione   Mammagialla, 23 maggio 2011   Ancora una volta (e sono tante, le volte), un proletario, un compagno muore di galera. Il comunismo non viene da solo, né gratis. La somma di sofferenze che – come classe – … Continua a leggere

SGOMBERATO SUBITO IL CENTRO POPOLARE AUTONOMO: NON CONTATE SUL NOSTRO SILENZIO, MA SOLO SULLA NOSTRA RABBIA!

NON CONTATE SUL NOSTRO SILENZIO, MA SOLO SULLA NOSTRA RABBIA Giovedì 26 maggio 2011, un gruppo di studenti,  lavoratori, precari e disoccupati hanno deciso di riprendersi uno spazio lasciato a marcire da ben 8 anni per rispondere ad un bisogno di socialità e aggregazione non mercificate e al di fuori dalle logiche consumistiche. La risposta … Continua a leggere

Cronaca sciopero lavoratori del porto 23 Maggio 2011

Pubblichiamo la cronaca della giornata scritta come giusto che sia dai lavoratori del porto. SEMPRE AL VOSTRO FIANCO! CRONACA  DELLO SCIOPERO CUB PORTO SPEZIA Ieri mattina lunedì 23 maggio, davanti al porto di La Spezia si è manifestato contro l’ ennesimo incidente avvenuto nello scalo dei record. Un esternazione di sgomento la nostra, contro l’ … Continua a leggere

22 maggio 1978: 194, interruzione volontaria di gravidanza

Il 22 maggio del 1978 in Italia viene approvata la legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza, che permette alle donne di abortire in una struttura pubblica entro i primi 90 giorni di gestazione (o fino al quinto mese qualora la gravidanza comporti rischi di salute per la donna). Anni di lotte e di denuncia della diffusa … Continua a leggere

VILE ATTACCO AL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE “IL GRIMALDELLO” PIENO SOSTEGNO E SOLIDARIETÀ’ AI COMPAGNI GENOVESI

APPRESA LA NOTIZIA DEL VILE ATTACCO AL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE “IL GRIMALDELLO” AUTONOMIA SPEZZINA DA MASSIMO SOSTEGNO E SOLIDARIETA’ AI COMPAGNI GENOVESI. UN INCENDIO NON FERMERA’ LA NOSTRA VOGLIA DI LOTTARE…. NULLA RESTERA’ IMPUNITO! Nella notte del 18 maggio, intorno alle 03:00, “ignoti” hanno compiuto un attacco incendiario contro lo Spazio di documentazione “Il Grimaldello” … Continua a leggere

BASTA GIOCARE CON LE NOSTRE VITE SOLIDARIETÀ’ AI LAVORATORI DEL PORTO!!! BLOCCHIAMO IL PORTO!

AUTONOMIA SPEZZINA ESPRIME PIENA SOLIDARIETÀ AI LAVORATORI DEL PORTO PER QUESTO ENNESIMO INCIDENTE, SE DI INCIDENTE SI PUO’ ANCORA PARLARE……! NON SI PUO’ ANCORA RISCHIARE LA VITA SUL PROPRIO POSTO DI LAVORO, ORA PIU’ CHE MAI BASTA CON LA COMPLICITÀ DI ALCUNI SINDACATI CHE NON FA NULLA PER TUTELARE I LAVORATORI, ANZI PREFERISCE FIRMARE I RICATTI DEL PADRONE O … Continua a leggere

Dall’area dell’autonomia operaia e proletaria al movimento dell’autonomia operaia

Dall’area dell’autonomia operaia e proletaria al movimento dell’autonomia operaia    E’ negli anni del primo contrattacco capitali­stico contro l’organizzazione operaia nata alla fine degli anni ’60 che comincia a for­marsi quell’insieme di forze autonome di base, nelle fab­briche e nei quartieri, a cui è stato dato il nome di AREA dell’autonomia operaia. L’ area dell’autonomia … Continua a leggere

La passeggiata di Elisabetta II in Irlanda. Scontri a Dublino

La storica visita della regina Elisabetta in Irlanda, la prima di un monarca britannico dal 1911, benchè si stia svolgendo all’interno di un regime di sicurezza e sfarzo assoluto, non sembra si stia però dando su una dimensione liscia e pacificata. Nell’Irlanda che rischia il crack economico per la crisi, la bancarotta, provoca ulteriore prurito, … Continua a leggere

17 maggio 1972: l’omicidio politico di Luigi Calabresi

17 maggio 1972, sono le 9:15 e Luigi Calabresi,commissario della polizia politica milanese,esce di casa, in Largo Cherubini. A pochi metri dalla sua abitazione viene raggiunto da diversi proiettili che lo uccidono sul colpo. L’uomo che ha sparato viene visto salire su di una fiat 125 blu che sparisce velocemente nel traffico mattutino. Calabresi è responsabile … Continua a leggere